ALTESINO

Le austere mura di Palazzo Altesi, al centro del nucleo aziendale, furono edificate a meta' del XV secolo dalla nobile famiglia toscana Tricerchi, il cui stemma di marmo bianco e' ancora visibile incastonato sopra l'antico portale di quercia. Acquistato e ristrutturato da imprenditori milanesi nei primi anni '70, l'Altesino inseri' una moderna imprenditorialita' in un tessuto economico post mezzadrile e da questo incontro nacque, crebbe e si affermo' un nuovo modo di fare e di concepire il vino. Nel 2002 l'azienda e' stata acquisita dalla famiglia Gnudi Angelini che si avvale della collaborazione del direttore tecnico Claudio Basla, dell'enologo Paolo Caciorgna e del responsabile commerciale Guido Orzalesi. Grazie all'entusiastico e razionale programma di sviluppo aziendale della nuova proprieta', l'Altesino e' stata dotata di moderne e funzionali strutture per le operazioni di vinificazione, affinamento e imbottigliamento.